Ultra Violet : il colore dell’anno!

Pantone decreta l’ultra violet colore dell’anno, e questo colore non poteva non influenzare anche i trend capelli 2018!

Come ogni anno Pantone decreta un colore, il colore dell’anno. Quest’anno la scelta è ricaduta sulla nuance ultra violet. Questa nuance andrà ad influenzare ogni campo del mondo a partire dalla moda fino ad arrivare all’hairstyle ed in questo caso alla colorazione dei nostri capelli.

Questa particolare nuance è davvero unica. Si differenzia di molto dai classici viola che siamo abituati a vedere, è infatti un colore molto brillante e particolare. Alcuni lo definiscono spaziale perchè in qualche modo ricorda le sfumature della galassia, è comunque sia un colore molto intenso e forte adatto quasi ad ogni donna.

Nell’haistyle non sarà il colore principale dell’anno, abbiamo detto infatti in un vecchio articolo che sarà il Wine Hair il trend prediletto, ma in qualche modo avrà la sua importanza. Questo perchè questa nuance è davvero molto particolare ed è adatta solo ad un target di donne, è perfetto infatti sulle carnagioni chiare con occhi chiari mentre non va molto d’accordo con chi ha una carnagione più olivastra o scura. Inoltre è un colore molto potente e protagonista e di certo non passa inosservato.

Ultra violet come potremmo realizzarlo?

Si potrà realizzare questo trend in tante varianti differenti, e tra poco le andremo a vedere, tutte però avranno bisogno delle mani di un esperto. Questa tendenza dei capelli gioca moltissimo sulle luci e sulle diverse tonalità assemblate tra loro e questo genere di lavoro è possibile realizzarlo solo se si è dei professionisti dei capelli. Diffidate perciò dai prodotti fai da  te perchè non daranno mai il risultato sperato!

Come abbiamo anticipato possiamo realizzarlo in molti modi differenti andiamo perciò a scoprire quali sono:

  • Il primissimo è un total look hair ultra violet, la tonalità sarà intensa e pura. Il viola prenderà tutto il capello.
  • Degradè, questa tecnica avanzata prevede di sfumare il colore naturale del capello verso l’ultra violet sarà cosi un risultato che verrà diverso di chioma in chioma rendendolo unico e non totale. Di fatti non comprenderà tutta la chioma ma solamente le ciocche sfumate.
  • Shatush. Simile al degradè ma differente allo stesso tempo, se bene si vada a trattare la stessa zona d’interesse lo shatush vuole un distacco completo di colore. Avremo perciò un tono naturale nella parte superiore ed un tono dai colori ultra violet nella parte inferiore del capello, il colore sarà intenso e forte ed andrà a creare un vero spacco tra il colore naturale e il colore realizzato.
  • In alternativa al colore naturale possiamo scegliere di affiancarlo al nero o al blu per andare ancora di più ad enfatizzare questo colore.
  • Highlitght sono invece le vecchie meches di colore che conosciamo benissimo, anzichè però realizzarle nei classici colori andranno realizzate con questa nuance per dare un tocco di vita in più ai nostri capelli.

In tutti i casi possiamo scegliere di sfoggiare sia un acconciatura liscia che riccia ma viene sicuramente prediletto il mosso ed il riccio perchè sono in grado di enfatizzare il gioco di sfumature sulla chioma dei capelli.

Particolarità dell’ultra violet

Ci sono diverse particolarità legate a questa nuance, andiamo a scoprirne qualcuna:

  • non è un colore che sta bene a tutte, lo abbiamo già detto prima. Predilige perciò carnagioni chiare ed occhi chiari.
  • può essere sfumato in tante colorazioni differenti anche sul bianco per accostarlo maggiormente ad una carnagione scura ed avere un risultato più gradevole.
  • ricorda i colori della galassia e si ispira molto al galaxy hair, trend che abbiamo lo scorso anno.
  • coinvolge le tecniche maggiori ma nonostante la sua bellezza non riesce a prendere il primato tra i trend capelli 2018.
  • può essere realizzato sia su capelli lunghi che cortissimi.

Siete pronte a sfoggiare il vostro ultra violet?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *